Benvenuto E-paper! Il quotidiano elettronico che si aggiorna con il Web

- | 0 commenti

E-paper

Ecco a voi il giornale del futuro! Un supporto digitale flessibile dalle dimensioni di un foglio A4, spesso 0,3mm, a metà tra carta e plastica, le pagine ‘sfogliate’ virtualmente sul touchscreen a colori, i contenuti che si aggiornano continuamente via web, audio, video e applicazioni ad-hoc.

Certo ci vorrà ancora del tempo, ma lo sviluppo del giornale elettronico ha cominciato a dare i suoi primi frutti.

I supporti digitali dei giornali elettronici si basano su una tecnologia chiamata E-Ink, sviluppata dal Media Lab del Massachussetts Institute of Technology, fogli-display contenenti capsule che in base alla corrente elettrica che le attraversa proiettano bianco o nero. I consumi sono bassissimi visto che non c’è retroilluminazione, ma come un foglio di carta normale, il supporto riflette la luce che lo colpisce. L’energia elettrica viene utilizzata solo per il passaggio da una pagina all’altra, mentre le capsule sono in grado di memorizzare il contenuto per un periodo illimitato.

IRex Technologies Iliad http://www.irextechnologies.com/products
Amazon Kindle Video http://www.youtube.com/watch?v=bzQVk2VNtc8
Bookeen CyBook http://www.bookeen.com

E per chi vuole leggere la posta, il giornale, gli ultimi feed RSS, ecco l’E-paper con accesso UMTS.

E-paper

Polymer Vision Readius http://www.readius.com
Polymer Vision Readius Video
http://it.youtube.com/watch?v=N_m36Gr4jzM

La LP Display (LG-Philips ora proprietaria del brevetto E-Ink) al CES 2008 di Las Vegas ha mostrato il nuovissimo display flessibile da 14.3 pollici (corrispondente ad un foglio A4) con la straordinaria risoluzione di 1280 x 800 pixel e una profondità di colori di ben 16,8 milioni punti. Il nuovo schermo è spesso appena 300 micrometri ed ha un angolo di visuale di ben 180°.

Philips LG
LG Philips

Molti editori stanno già fornendo i periodici in formato elettronico, permettendo all’utente di potersi scaricare dalla rete contenuti. Di sicuro vedremo la nascita di nuovi gruppi editoriali, testate giornalistiche digitali che forniranno notizie di ogni genere, gratuite o a pagamento e avremo la possibilità di scegliere cosa leggere e cosa evitare.

Come per Internet assisteremo ad un nuovo modo di pubblicare l’informazione, sempre più ricca di contenuti interattivi.

Simplicissimus http://www.simplicissimus.it
Amazon Kindle Bookstore
http://www.amazon.com/exec/obidos/tg/browse/-/133141011/ref=topnav_storetab_kinc

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.